BazanPhotos
Photography by Ernesto Bazan
  english | español | italiano
Playing it by Ear

Ricordo di non avere avuto un solo momento d’esitazione quando ascoltavo le tristi notizie che venivano da Oaxaca. Sentivo dentro di me che dovevo seguire il mio istinto: il workshop sulle celebrazioni del giorno dei morti si sarebbe fatto.

Tutti i nostri piani dovevano cambiare costantemente e non ci rimaneva altro rimedio che adattarci alle circostanze cangianti che la città stava vivendo giornalmente. Sebbene avessi promesso a me stesso e ai miei studenti di mantenerci lontani da situazioni pericolose, ci siamo trovati coinvolti durante gli scontri violenti fra gli adepti del movimento Appo e la forza di polizia federale inviati a riprendere il controllo del centro della città. Abbiamo fotografato lo Zocalo trasformato dai rivoltosi in un accampamento pieno di graffiti e d’icone comuniste del passato fra cui risaltavano Marx e Lenin. Sembrava davvero di stare in un’altra epoca. Alcuni giorni più tardi dopo la riconquista della piazza da parte delle truppe federali lo Zocalo ha assunto un nuovo look. Scomparsi erano i poster che chiedevano le dimissioni del governatore, le macchine bruciate diventate uno spettacolo così comune in tutta la città. Però come avevo immaginato, quando le celebrazioni per i giorni dei Morti sono cominciate come per magia la città e i suoi abitanti hanno dimenticato tutti i conflitti. Ricordo che quel pomeriggio assieme al mio amico Juan andando in giro per il mercato centrale  continuavamo a dirci:” La vita è ritornata alla sua normalità.” Entrambi eravamo contenti nel vedere scorrere davanti a noi la frizzante vita quotidiana del mercato. Juan si sentiva contento per l’amore profondo che lo lega al suo paese; io mi sentivo privilegiato per avere scelto il Messico come la nostra nuova casa. I festeggiamenti sono stati come sempre intimi e commoventi. Le immagini fatte dagli studenti esprimono l’esperienza incredibile e unica che c'è toccato vivere.

Un’ultima cosa che voglio aggiungere è che dopo lo straordinario e generoso aiuto ricevuto da tutti i miei studenti nel workshop in Perù durante l’editing del mio primo menabò sul progetto sul Periodo Speciale, sono stato piacevolmente sorpreso nel vedere come gli studenti di questo workshop sono stati così generosi e gentili con i loro suggerimenti su come migliorare il libro. Uno di loro in particolare, una picture editor riconosciuta che lavora per una delle case editrici fotografiche più prestigiose in  Inghilterra, è stata la ciliegina sulla torta con i suoi commenti utili e sinceri.  Prendo questa occasione per ringraziarvi tutti ancora una volta.

Ernesto Bazan

Copyright © 1973-2013 All photographs and content by Ernesto Bazan. All rights reserved.